• LUCIANO PAPANGELO
16491239_1592080910808719_165805291_o

Acqua

Acqua,
mi graffi la finestra
già da un po’,
cosa posso fare
non so;
mi hai rubato il sonno,

e so che si farà giorno
con il silenzio attorno;
e tu non smetterai per adesso.
 
Ti piace
specchiare il cielo
col tuo riflesso,
e buttarti da lì,
in alto,
passando dal grigio delle nuvole
al grigio dell’asfalto,
e tu non smetterai per adesso.
Ti piace cacciare il sole
e farlo fesso,
sentirlo depresso,
e tu non smetterai per adesso.
 
Ma tu proprio non capisci
che si è messo
solo in permesso;
lo fa la fortuna,
lo fa la luna,
lo fa Dio,
lo faccio io
e lo farai anche tu.
 
Quindi smettila di cadere giù,
voglio dire,
hai pianto abbastanza;
andiamo a letto,
che domani voglio il sole,
io lo aspetto.

Luciano P.

"Sono andato a letto cinque minuti più tardi degli altri, per avere cinque minuti in più da raccontare" F. Califano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Warning

: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /homepages/14/d546691747/htdocs/LucianoBlog/wp-content/plugins/ginger/front/gingerfront.core.php on line 101