• LUCIANO PAPANGELO
mino-ceretti-uomo-allo-specchio-rotto1-499x315 (2)

Il giovane vecchio

Quella notte tornò a casa quasi ubriaco, col suo passo barcollante e il suo pensiero di sempre, sicuramente più stabile e fermo del suo passo! Quel pensiero che non lo lasciava libero un giorno, da quando quella casa diventò troppo grande per una sola persona e quella vita troppo difficile per una persona sola.

Quella notte brindò alla goccia ma l’unica goccia che conobbe fu quella scesa dagli occhi; perché è vero, quella notte la mente non era tanto lucida ma gli occhi, quelli si. Aveva perso il portafogli, la sobrietà e la sua donna. . .ma alle prime due cose sapeva come rimediare.

Quella notte, l’unico “amaro” che conobbe oltre a quello sul bancone fu il suo ricordo, il suo sorriso, il suo silenzio.

Quella notte, la notte stessa gli fece compagnia, con quel “silenzio assordante”, quello sguardo stellato e quella luna ricurva a far da bocca sorridente.

È vero,quella notte bevve, bevve parecchio, per sentirsi più vivo o forse più giovane, chi lo sa, ma accendendo la luce e guardandosi allo specchio, si accorse che d’altronde lui, lui era soltanto un povero vecchio!

Luciano P.

"Sono andato a letto cinque minuti più tardi degli altri, per avere cinque minuti in più da raccontare" F. Califano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Warning

: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /homepages/14/d546691747/htdocs/LucianoBlog/wp-content/plugins/ginger/front/gingerfront.core.php on line 101